Stefano Cavalleri firma una Capsule per Gaialuna, ci vediamo al Pitti Bimbo

Stefano Cavalleri per Gaialuna

Stefano Cavalleri, uno dei migliori designer di moda bambino da sempre, firma una capsule con il brand Gaialuna ed è subito sogno e bellezza.

E’ Stefano Cavalleri, orgoglio italiano e non solo, a realizzare una collaborazione con il Gruppo Casillo e, più in specifico, con Gaialuna.

Vediamo insieme di cosa si stratta e di quando verrà tutto presentato.

Dopo la notizia del mitico marchio Custo che si affida al Gruppo Casillo per il bambino, oggi parliamo di uno dei miti della storia della moda bambino e di quello che sta realizzando insieme ad uno dei marchi più affascinanti del Gruppo: Gaialuna.

Stefano Cavalleri per Gailaluna

Stefano Cavalleri per Gaialuna

Stefano Cavalleri, classe 1951, agli inizi degli anni ’70, mettendosi contro la sua stessa famiglia che desiderava per lui un diverso percorso professionale, fonda, insieme ad Imelde Bronzieri, di uno dei marchi storici della moda bambino: I Pinco Pallino.

I Pinco Pallino ha rappresentato un’epoca, un modo di vestire i bambini, un mondo raffinato e super chic, sempre attuale e completamente senza tempo.

Un brand che ricordo anch’io come uno dei miei preferiti di bambina e che ha accompagnato anche me nei momenti da ricordare.

Stefano Cavalleri ha detto addio a I Pinco Pallino nel 2011 anche come direttore creativo, dopo che la proprietà era già passata di mano.

Ma il talento e la passione non passano mai di mano e lui, uno dei pochi e veri designer di moda bambino che il nostro Paese vanta di possedere, si rinnova e, dopo 35 anni di esperienza, trova il suo posto con Quis Quis.

“Quis Quis”, tanto per dirti una curiosità, nome nato per caso da una citazione di Orazio del figlio Giovanni.

Stefano Cavalleri e la Capsule con Gailauna

Oggi quello stesso talento e quella stessa dedizione sono stati completamente assorbiti da una meravigliosa Caspule. Una Capsule dedicata alla bambina che avremo l’opportunità di scoprire e di ammirare durante la prossima edizione del Pitti Bimbo.

Stefano Cavalleri si dedica al brand Gaialuna, che ormai conosci bene se leggi il mio blog e che è da sempre sinonimo di attenzione ai dettagli, modernità nello stile e romanticismo. Io non vedo l’ora, ma ho intenzione di andare a curiosare un pò prima, che ne dici? In caso ti porto con me.

“GAIALUNA by STEFANO CAVALLERI” si chiamerà, appunto,  la Capsule Collection firmata da Stefano.

Sono 20 modelli di abiti per bambina. 20 modelli che, da quello che possiamo vedere, sono l’emblema del bello, del colore, dei una moda che rispecchia l’animo del designer e lo stile del brand.

Abiti da Cerimonia realizzati in tessuti speciali con stampe esclusive, che renderanno le nostre bambine delle vere sognatrici e che, diciamo la verità, faranno sognare un pò anche noi.

Stefano Cavalleri e la moda bambina

Stefano Cavalleri designer moda bambina

Stefano Cavalleri

Gaialuna by Stefano Cavalleri

Stefano Cavalleri per Gaialuna

Un mondo di pizzo, di organza ricamata, di taffetas. Un mondo che ci porta lontano, tra cielo e male, tra la bellezza, il romanticismo, l’estrema raffinatezza e la voglia di qualcosa di speciale per le nostra bambine.

Tre i temi della Capsule.

I bianchi: con sangallo, pizzo, voile che si sovrappongono per dare vita a balze e volants e ad abiti pieni di vita e di fiori.

I pastelli: i colori dei fiori in estate, degli acquerelli. Il giallo, l’azzurro acqua, il rosa delicato e il rosso intenso. Abiti leggeri e romantici, perfetti per le feste in giardino, per le giornate di un tempo che fu.

Il denim: reinterpretato in versione romantica che definisce gli accessori e i dettagli degli abiti. Il jeans che diventa glamour, eccezionale, decisamente elegante.

Capi da mettere nell’armadio, da indossare, da guardare. Simboli perfetti di una bellezza passata che lascia spazio all’ispirazione in questa era moderna.

Non vedo l’ora di andare a scoprire tutto un pò anche per te. E chissà, magari lo vediamo insieme anche prima del Pitti Bimbo.

Stiamo a vedere e sarà sicuramente un incanto.

Alla prossima.

3 Commenti

Leave a Reply

Your email address will not be published.