Il rientro a casa dopo il parto. Tutto quello che serve per il neonato e per la mamma

il ritorno a casa dopo il parto

Il rientro a casa dopo il parto. Continua il nostro appuntamento con l’universo del neonato. Vediamo oggi insieme tutto quello che serve avere a casa, sia per il neonato che per la mamma.

Il rientro a casa dopo il parto. Cosa serve e come affrontarlo.

Riprendiamo la nostra rubrica dedicata all’universo del neonato con un elenco di cose che spero, cara mamma, ti risulterà utile.

Tutto quello che ti descrivo qui lo preparerai tu, cara mamma, prima del parto, con calma e attenzione.

Dovrai dare istruzioni precise a chi ti verrà a prendere all’ospedale per riportarti a casa.

Il primo problema che ci porremo nel momento del rientro a casa dopo il parto?? Come avviene il rientro a casa, come ci spostiamo per rientrare a casa col nostro neonato, ovvero, come lo trasportiamo.

La parola magica è TRIO: kit composto da carrozzina, ovetto e passeggino intercambiabili su struttura a 3 o 4 ruote. Ce ne sono per tutti i gusti e per tutte le tasche.

Eccone alcuni e il rientro a casa dopo il parto sarà giù più lieve e “sicuro”.

il rientro a casa dopo il parto TRIO

RIENTRO A CASA TRIO

il rientro a casa dopo il parto TRIO

Il rientro a casa dopo il parto in ospedale

Un tempo per trasportare i bambini venivano usate le classiche ceste di vimini rivestite di stoffa. Qualche marchio recentemente le ha riproposte in materiali alternativi ed in chiave moderna.

Eccole.. io le trovo senza tempo e molto chic.

il rientro a casa dopo il parto. la cestail rientro a casa dopo il parto

Il rientro a casa dall’ospedale dopo il parto 

Sia la carrozzina che la cesta saranno utili per le prime notti in casa, facilmente sistemabili accanto al lettone. Per le prime settimane, infatti, sono sicura che preferirai tenere il neonato accanto a te per monitorare il suo respiro e le sue necessità.

Questo succederà anche se hai già preparato la cameretta fin nel minimo dettaglio (ma vedremo in un post più avanti come sistemarla!).

Io ho fatto così. In camera mia fino ai 3 mesi, poi… lo vedremo in un altro momento!

Vediamo intanto qualche dritta sui lenzuoli per la carrozzina o sul lettino con riduttore. Materiali puri, traspiranti, leggeri e adatti al neonato. Puro cotone o al limite misto lino andranno benissimo.

Le lenzuola dovranno essere preferibilmente chiare, come tutti i tessuti che devono stare a stretto contatto con la pelle del tuo neonato. E’ questione, appunto, di traspirazione e di coloranti da evitare.

il rientro a casa dopo il parto lenzuolail rientro a casa dopo il parto copertinaIl rientro a casa con il neonato 

Ti anticipo anche che dopo il parto, non vedrai l’ora di tornare a casa e goderti il tuo neonato tra le braccia, nel silenzio assoluto… almeno finchè non suona il campanello! E, credimi, a volte conviene anche staccarlo. Le visite improvvise sono all’ordine del giorno…

Ricordi quando ne abbiamo parlato a proposito di come vestire un neonato in questi momenti “speciali”? 

Il rientro a casa dopo il parto, però non mette fine alle visite.

Ricordati, appunto, che qualche simpatico parente o conoscente ti dirà che non ha avuto il tempo di passare dall’ospedale e che ha un desiderio immenso di vedere il tuo bambino e portarti un pensiero.. come dire di no?

A meno che tu non riesca a sconnetterti per un po’ dal resto del mondo, spegnendo il telefono o rinunciando a rispondere, dovrai fare uno sforzo per ricevere visite e mostrarti in forma per accogliere l’ospite curioso di turno.

Stare in casa non vuol dire abbandono totale, o trasandatezza forzata, come ti avevo già detto nel post sulla valigia da portare in ospedale. Ok?

Per il tuo bambino, per il suo papà ma soprattutto per te, ricordati di volerti SEMPRE bene, quindi uno sforzo va fatto per pettinarsi, truccarsi leggermente, levarsi il pigiama o la vestaglia di dosso! BASTA DAVVERO POCO.

La maggior parte dei negozi dedicati all’universo del neonato propongono una sorta di lista spacciandola come “lista ufficiale dell’ospedale”. Del lungo elenco di oggetti e macchinari contenuti nella lista, alcuni non li ho presi nemmeno in considerazione, di altri che acquistai, invece, non ne ho proprio fatto uso.

Mi sento, quindi, di darti qualche consiglio su quello che realmente sarà necessario e indispensabile al tuo rientro a casa dopo il parto con il neonato.

Dovremmo ricordarci sempre dei consigli delle nonne che hanno partorito quando non c’era tutto quello che hanno inventato oggi ma che ci hanno tirato su ugualmente senza grossi sforzi e immensi problemi.

Tutto quello di cui avrai bisogno al rientro dall’ospedale dopo il parto rientra in questo elenco qui sotto. Così facciamo prima. Pronta?

  • crema per le ragadi, da tenere a portata di mano perchè purtroppo i primi tempi potrebbe insorgere questo fastidioso problema insorgere ed è bene averla sotto mano.
  • coppette d’argento e credimi, le ragadi non ti verranno nemmeno!!! Magari, se ti va, ne parliamo approfonditamente in un post, perchè vale la pena!! Sono incredibili ed io non ho avuto nemmeno un problema in allattamento.
  • coppette assorbilatte da tenere nel reggiseno;
  • reggiseno specifico per allattamento;
  • fascia post parto se hai avuto un cesareo (anche se ci sono pareri discordanti). In caso di parto naturale la maggior parte dei medici consigliano di lasciare le membra libere di recuperare da sole;
  • marsupio o fascia portabebè che potrai usare nei primi tempi per poterti muovere liberamente in casa e fuori portando sempre il tuo neonato con te;
  • cuscino di semi di pula di farro che potrai usare sia prima della nascita per dormire più comodamente con il pancione, sia dopo per l’allattamento. Io l’ho usato ogni momento ed era la mia “coperta di linus”.

RIENTRO A CASA dopo il parto CUSCINO PULA DI FARRO

RIENTRO A CASA dopo il parto MARSUPIO

Il RIENTRO A CASA dopo il parto 

Vediamo adesso il necessario per il neonato.

Te ne serviranno anche tre al giorno se capita qualche incidente col pannolino, per cui munisciti di una bella scorta.

Se partorisci in estate avrai il vantaggio di poter vestire in casa il tuo bambino semplicemente con un body. Anche se è caldo, quando esci ricorda di fargli indossare qualcosa sopra di carino se pur leggero.

Lino e cotone andranno benissimo nella stagione calda, come invece tutina intera e sacco piumone imbottito in inverno.

rientro a casa dopo il parto. il saccorientro a casa dopo il parto. il saccorientro a casa dopo il parto il sacco

Dopo i body e le tutine, ecco tutto il necessario per il rientro a casa dopo aver partorito per il tuo bambino.

  • pannolini (una bella scorta!).
  • crema cambio (vd. la crema cambio pannolino alla Calendula di Weleda);
  • salviette detergenti delicate per cambio pannolino ( solo se sei fuori, altrimenti usa semplicemente acqua e sapone detergente delicato);
  • Garze sterili per medicare il moncone ombelicale + soluzione fisiologica + fascia elastica;
  • Prodotti bagnetto primi mesi per corpo e capelli (ma ne parleremo più avanti in un altro post!)
  • Crema corpo e olio primi mesi.

Per quel che riguarda l’allattamento e relativi accessori, ecco tutta la lista dell’occorrente.

  • un ciuccio…nel caso ce ne fosse bisogno! E ricorda, in inglese si chiama “pacifier”, ci sarà un motivo.. 😉
    rientro a casa dopo il parto

 

  • Un biberon (per latte artificiale ove ne avessi bisogno o anche per l’acqua o tisane varie!)rientro a casa dopo il parto il biberon
  • Scaldabiberon (se non amate il microonde) o non volete usare il vecchio metodo “a bagnomaria”!
  • Sterilizzatore? Che farne😳?

A mio avviso il metodo classico è anche il più efficace e pratico: pentolone di acqua bollente dove immergere qualunque cosa sia da disinfettare, una o due volte al giorno. Poi vedi tu…

  • Tiralatte: ma solo se avete veramente latte da tirare. Sembra banale ma poi capirai perchè lo sottolineo.

Inutile accanirsi se di latte non ne hai abbastanza o non viene fuori spontaneamente. Potresti torturarvi all’infinito con tiralatte sottovuoto in vetro, tiralatte automatici, semiautomatici…e non ha molto senso.

  • Bilancia neonati ( la potete noleggiare presso un negozio specifico o eventualmente in qualche farmacia ben fornita)
  • Lavette pratiche per asciugare il bambino ad ogni cambio. Su queste vorrei spendere due parole perché la pelle del nostro bambino è estremamente delicata nei primi mesi di vita.il rientro a casa dopo il parto le lavette

    il rientro a casa dopo il parto lavette di mussolaIl rientro a casa dopo il parto e l’occorrente per il neonato

Le lavette devono essere in spugna morbida in puro cotone o ancor meglio in tessuto di lino- cotone e rigorosamente bianche! Ricorda che tutto quello che entra in contatto con la pelle del tuo neonato deve essere puro, nella fibra e quindi ancor più nel colore: bianco o naturale.

Niente colori accesi per i body o per i capi che indosserà il tuo bambino a diretto contatto con la sua delicata pellicina. Ok?

Per adesso basta così, nel prossimo post parleremo del bagnetto!!! Che ne dici?

Fammi sapere se hai qualcosa da aggiungere.

Alla prossima

 

Pics from google e pinterest

 

fiammisday

Blogger

Innamorata della vita, blogger del mio FIAMMISDAY e creatrice del gruppo "COME VESTIRE I BAMBINI"

No Comments Yet

Lascia un commento

Your email address will not be published.